sabato 2 febbraio 2008

Il SIC ha un fratello neonato! SIP salviamo il pronome!


Continua la missione per salvare la lingua italiana.
L'anno scorso ci siamo mobilitati, con tanto successo, per salvaguardare l'uso del modo congiuntivo.
Quest'anno è il momento di pensare anche al pronome.

Nasce pertanto il SIP ( salviamo il pronome)


Da oggi tutti a caccia di errori nell'uso dei pronomi.
es. Hai telefonato a Lucia? Sì, gli ho telefonato!
Sono andato allo stadio, che ho visto una bella partita.

giovedì 1 febbraio 2007

I vostri commenti

Qui potete trovare e scrivere i Vostri commenti alla nostra iniziativa. Buona lettura!

venerdì 29 dicembre 2006

Regole del modo congiuntivo

Se non riuscite a scaricare le regole del Modo Congiuntivo,
le trovate anche qua sotto


IL MODO CONGIUNTIVO
Congiuntivo, cioè che si congiunge!

IL MODO CONGIUNTIVO E’ IL MODO DELLA POSSIBILITA’

Il congiuntivo si può usare nelle frasi indipendenti (quelle che stanno in piedi da sole, con un solo verbo nel periodo) o in quelle dipendenti (più verbi nel periodo) più spesso: il congiuntivo, cioè, dipende da un altro verbo.

Quando nelle frasi indipendenti?
Nelle espressioni di cortesia (Si segga, signora! Mi consigli, per favore)
Nelle esclamazioni che esprimono stupore, augurio... (Sentissi che musica! Vedessi che casa!)

Nelle domande che esprimono dubbio (Che l'abbia dimenticato? Che cambi idea?)
Nelle espressioni di concessione o consenso (Sia pure come dici tu.)

Quando nelle frasi dipendenti?
Dopo le congiunzioni o locuzioni congiuntive: sebbene, a meno che, affinché, qualora... (Sebbene tu sia intelligente, ti comporti da sciocco).
Dopo le espressioni impersonali come è utile, è necessario, è giusto, bisogna, conviene... (E' utile che tu ti metta a studiare).
Dopo i verbi come: augurare, sperare, volere, desiderare, proibire... (Speriamo che arrivi il sole).
Nelle frasi subordinate dopo gli aggettivi e pronomi indefiniti come chiunque, qualunque... (Chiunque lei sia, non le è permesso entrare).

I TEMPI DEL CONGIUNTIVO
Tempo presente: indica una possibilità che dipende da un verbo al presente o al futuro;
Tempo imperfetto: indica una possibilità che dipende da un verbo al passato o condizionale;
Tempo passato: indica una possibilità, forse già realizzata, che dipende da un verbo al presente o al futuro;
Tempo trapassato: indica una possibilità, che non si è realizzata, la quale dipende da un verbo al passato.

martedì 19 dicembre 2006

Statuto del SIC

Premessa

Siamo consapevoli di essere tutti, in quanto la usiamo, padroni della lingua, di cui non possiamo fermare l’evoluzione. Ci siamo presi a cuore le sorti del modo congiuntivo che sta per essere bandito dalla lingua parlata.
Per questo è nato il “SIC”, di cui abbiamo stilato lo statuto.


Nell’anno del Signore 2006, il 21 Ottobre, alla presenza del capo di Istituto,è stato costituito un comitato con denominazione “ SIC”, Salviamo Il Congiuntivo.


1. Questa associazione, che non ha scopo di lucro, ha i seguenti scopi: difendere e diffondere il modo Congiuntivo.
2. L’associazione ha sede nella 2^B della scuola secondaria di primo grado ”Padre Costanzo Beschi”, dell’Istituto Comprensivo 1, a Castiglione delle Stiviere, provincia di Mantova, regione Lombardia, Italia;
3. La durata dell’associazione è illimitata.


Scopo sociale
4. Il nostro unico interesse è quello di salvaguardare il modo congiuntivo, in quanto lo riteniamo fondamentale per comunicare correttamente in lingua italiana.
5. Vogliamo pertanto valorizzare la lingua italiana anche nell’uso corrente.


Soci
6. I soci si distinguono in:
- Soci fondatori: sono tutti gli alunni della classe 2°B dell’anno scolastico 2006-2007.
- Soci sostenitori, tutti quelli che condividono il nostro obiettivo e si impegnano ad usare in modo corretto il modo congiuntivo ed a diffonderne l’uso.
7. L’adesione è a tempo illimitato, perché una volta imparato bene, non lo si dimentica più.
8. L’adesione all’associazione non dà diritto a nessun riconoscimento, se non quello morale di partecipare alla difesa di qualcosa che da tempo viene vilipeso, ignorato e sta per essere dimenticato.
9. L’adesione è volontaria, ma per i minori, che ancora sono in formazione, è necessario superare un piccolo test.
10. Il numero dei soci è illimitato.


Regolamento interno
Ogni socio deve:
a. conoscere il modo congiuntivo dei verbi regolari e irregolari.
b. conoscere le regole che ne disciplinano l’uso.
c. ascoltare con attenzione coloro che parlano, individuare gli errori e correggerli, chiunque sia l’emittente.
d. dare l’esempio con l’uso corretto del modo congiuntivo.

Scarica dal sito della nostra scuola le regole del Modo Congiuntivo

Salviamo il congiuntivo

Il 21 Ottobre 2006, presso la scuola media (o, se preferite, secondaria di primo grado) P. C. Beschi dell'Istituto Comprensivo Castiglione 1 (www.castiglioneuno.it) , a Castiglione delle Stiviere (MN), per iniziativa della classe seconda B, è stato costituito il comitato SIC, Salviamo il Congiuntivo. L'idea è piaciuta, tanto che per saperne di più si sono scomodati anche alcuni giornalisti. E allora abbiamo deciso di aprire un blog, per dare a tutti la possibilità di iscriversi alla nostra associazione.